IL MAESTRO MRA

Il Maestro MRA

Le pratiche segrete dell’Ordine, consentono all’uomo di fare quel salto che il periodo impone a ciascuno di noi di compiere.

La scelta di affidare ad un solo individuo fisicamente incarnato la divulgazione della CONOSCENZA AMMONIA, solo in tutto il pianeta ad INCARNARE LA CORRENTE DELL’ORDINE STESSO, è da leggersi nell’ottica di garantire un insegnamento NON INQUINATO, cosa non di facile riuscita quando contemporaneamente si realizza la contemporanea discesa di molteplici MAESTRI.

Prova di ciò è il destino rintracciabile nel percorso di numerosi altri ordini che nel corso del tempo hanno affrontato e subìto ripetute scissioni interne causate proprio da visioni difformi nei diversi esponenti rappresentanti oggi viventi.

A memoria di ciò, l’OA, nella sua saggezza millenaria, decise di lasciare solo UNA PERSONA, istruita per questo compito fin da giovanissima, che ne incarnasse l‘insegnamento in modo che non vi fossero distorsioni e incomprensioni di fatto.

MRA
Unico Discendente della Scienza Ammonia

Riccardo Mario Villanova Sammarco, conosciuto anche come MRA, Maestro M, Maestro R, Rosar, ed altri nomi che diventerebbe ridondante riportare, è conosciuto nel panorama occulto da almeno 32 anni. È stato Massone egli stesso (33; 90; 98 della Misraim) rigettando poi i gradi ed entrando in sonno per scelta personale, non avendo riscontrato OPERATIVITÀ.
Vescovo Gnostico e Patriarca per l’Italia della chiesa Gnostica Cristiana Primitiva, alto grado di ordini quale G.D, R.C. , Ordine Osirideo Egizio, Ordine Egizio, Myriam ed altri.
Unico referente e trasmettitore autorizzato, vivente, dell’Ordine Ammonio, nasce nel Marzo del 1964 a Torino.
Passa un infanzia con gli interessi di ogni bambino, quando poi a 12 anni si ammala e da li comincia a riprendere la memoria di quello che era stato.
Incontra il proprio Maestro personale giovanissimo, a 14 anni. Viene iniziato da lui alla Alchimia Grande, ossia l’Alchimia totale.
In seguito venne mandato anche dal Maestro di Magia Trasmutatoria Klaus Eisenberg, che nei vent’anni successivi del sodalizio gli trasmise i fondamenti e la pratica completa delle Pratiche di Magia Trasmutatoria da sempre segrete e date solamente agli alti gradi della Massoneria, e sempre in forma incompleta e mutila.
Nella sua vita incontro’ il suo ultimo Maestro ancora in vita, ma ritirato dal mondo.

Egli riverso’ su di lui tutto il rigore del dominio del Principio pensante e i modi di evadere dalla PRIGIONE CORPOREA.
Tutto questo, l’incontro dei tre fiumi della conoscenza: fisico, alchimia, celeste, Magia Trasmutatoria, Divino, Scienza Interiore Suprema, lo portarono ad unificare i Sistemi che di solito erano dati separati, e lo portarono a SUPERARLI.